Ornella Paoli Rambelli, ceramista

Impatti raku con motivi toscani
 

Ornella Paoli Rambelli, dopo anni di esperienze e di  ricerca, si esprime oggi  nel campo della ceramica artistica evidenziando lavori di pregevole fattura, che espone regolarmente, oltre che nei propri studi di Arcidosso e di Grosseto, in mostre personali o collettive, raccogliendo consensi a volte imprevisti.

Intrattiene costanti rapporti di impegno artistico  con la Bottega d'arte Fridart di Grosseto.
Suoi temi preferiti sono le figure stilizzate femminili, che realizza in raku, la tecnica ceramica che l'autrice predilige.
 

Nel passato si ricordano le sue esperienze su tela, con una particolare attitudine a riprodurre la sua vocazione naturalistico-ambientale nei paesaggi della montagna amiatina e della Maremma, tele che hanno il pregio di raffigurare in modo compiuto la religiositÓ e il misticismo, ma anche la selvaggia poesia, di queste terre.

Recentemente ha orientato la propria ispirazione artistica in varie forme: arazzi, composizioni batik, acquerelli. Ma la versatilitÓ dell'autrice si Ŕ poi soffermata sulle ceramiche, ove si esprime con maggiore fantasia, superando i confini di una concezione artistica, pur assai apprezzata, che Ŕ quella della tradizione culturale di Toscana, ove Ŕ nata e tuttora risiede.

Un impegno innovativo, per le conseguenze concettuali che esso comporta, Ŕ stato riversato dall'artista nella tecnica raku, in cui riesce a combinare la toscanitÓ della sua tendenza artistica con i singolari dettami dell'arte orientale, realizzando opere ed oggetti che meritano di essere considerati come una impaginazione cosciente di fantastico e reale, che finisce per diventare un interessante canale di arte contemporanea.